TECNOLOGIA

Apple fissa la scadenza al 27 marzo per supportare iPhone XS Max e iPad Pro



Dal prossimo 27 marzo tutte le nuove app e gli aggiornamenti inviati in App Store dovranno supportare iPhone XS e (nel caso di app iPad) anche iPad Pro di terza generazione da 12,9 pollici.

Di tanto in tanto Apple impone agli sviluppatori un determinato supporto, così da sfruttare al meglio i propri hardware e il proprio software. Era già successo qualche tempo fa, quando Apple aveva imposto per tutte le app il supporto a iOS 12 proprio a partire da marzo.

La notizia di oggi serve da promemoria agli sviluppatori, ma al tempo stesso chiarisce anche qualche dettaglio ulteriore.
Gli utenti iPhone USA spendono 79 dollari nelle app: esplodono gli abbonamentiApple richiederà che l’invio di tutte le app soddisfi questo requisito, garantendo così massimo supporto a tutti i suoi ultimi dispositivi. Per quanto concerne il supporto software, non vuol dire che gli sviluppatori dovranno eliminare il supporto i vecchi sistemi operativi, anche se l’80% dei dispositivi sta già eseguendo iOS 12, quindi molti sviluppatori accantoneranno spontaneamente l’idea di supportare i sistemi più datati, risultando ormai sconveniente.

Allo stesso modo, le app watchOS dovranno supportare watchOS 5.1, pena la mancata approvazione in App Store da parte di Apple, con conseguente supporto obbligatorio ad Apple Watch 4.

I nuovi iPhone di fine anno con vetro smerigliato, batteria più grande e funzione per ricaricare in wireless altri dispositivi

Apple ha anche invitato gli sviluppatori a contattare il supporto nel caso in cui ci fosse la necessità di richiedere un’eccezione, appunto per casi estremamente particolari. In questo caso, però, l’eccezione potrà essere concessa solo nel caso in cui ciò servisse ad evitare gli stringenti requisiti sulla gestione della memoria introdotti in iOS 12 e tvOS 12.

A margine di quanto appena detto, Apple dovrebbe rilasciare davvero a breve iOS 12.2, watchOS 5.2, macOS 10.14.5 e tvOS 12.2. Gli sviluppatori che usano Swift dovranno adottare l’SDK iOS 12.2 il prima possibile, dato che include la stabilità di Swift 5 e ABI. Ciò consente alle app che includono il codice Swift di essere più piccole nelle dimensioni, ma di avviarsi più rapidamente, poiché Apple riunirà per la prima volta i framework Swift all’interno del sistema operativo.

– su macitynet.it Apple fissa la scadenza al 27 marzo per supportare iPhone XS Max e iPad Pro



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *