TECNOLOGIA

Da Crytek una tech demo Ray Tracing che gira su AMD Vega 56


Neon Noir è stato creato usando una versione apposita di CryEngine 5.5 che comprende la funzionalità sperimentale di Ray Tracing interna al modulo Total Illumination di CryEngine. Questa tecnologia è indipendente sia dalle API che dall’hardware e pertanto consente l’esecuzione del Ray Tracing sulla maggior parte delle GPU tradizionali, a prescindere dal fatto che siano AMD Radeon o NVIDIA GeForce. La demo è stata registrata su una postazione dotata di GPU AMD Vega 56, priva dell’integrazione in hardware del Ray Tracing.


La futura integrazione di questa nuova tecnologia in CryEngine, a detta di Crytek, sarà ottimizzata per beneficiare dei miglioramenti alle prestazioni forniti dall’ultima generazione di schede grafiche e di API Vulkan e DirectX.


Neon Noir


Nonostante NVIDIA, in fase di marketing, abbia lasciato intendere che il Ray Tracing fosse prerogativa delle schede video con supporto alla tecnologia RTX, è ovvio che il Ray Tracing possa essere processato da qualsiasi hardware. Naturalmente l’integrazione in hardware teoricamente migliora sensibilmente le prestazioni, e la differenza dovrebbe potersi vedere con chiarezza quando sarà possibile eseguire applicazioni Ray Tracing sulle schede GeForce GTX.


Stando alle promesse di Crytek, CryEngine con Total Illumination sarà disponibile per gli sviluppatori nel corso dell’anno e questo consentirà di implementare il Ray Tracing nei giochi basati su CryEngine.


Anche Unreal Engine e Unity stanno per ricevere il supporto. Per altri dettagli sul Ray Tracing, invece, vi rimandiamo a questa analisi.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *