NOTIZIE CRONACA

Il fondatore di Craiglist dona 250mila dollari al Festival Internazionale del Giornalismo


PERUGIA – Craig Newmark, fondatore di Craigslist e della Craig Newmark Philanthropies, negli ultimi due anni è stato uno degli speaker del Festival Internazionale del Giornalismo di Parugia. E lo sarà anche in questa edizione, che si svolgerà dal 3 al 7 aprile. Prima, però, ha voluto contribuire con una donazione di 250 mila dollari. Un gesto che è stato particolarmente apprezzato dagli organizzatori: “Siamo felici di ricevere questa donazione e ringraziamo Craig a nome dell’intera comunità del festival: speaker, volontari, pubblico e staff. La generosità di Craig aiuterà il festival a proiettarsi sempre più a livello internazionale e a confermarsi come uno dei media events a cui non si può mancare”.

Il Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia è il più grande evento annuale in Europa dedicato ai media. Gli appuntamenti sono a ingresso libero e aperti a tutti, senza necessità di registrarsi. Il festival è gratuito anche per chi non riesce a essere a Perugia. Tutte le sessioni sono trasmesse in diretta streaming e sono disponibili on-demand sulle nostre piattaforme.

“Un giornalismo degno di fiducia è il sistema immunitario di una democrazia, ecco perché noi, come società, dobbiamo partecipare al dibattito globale per assicurarci che il giornalismo continui a essere forte, indipendente e credibile”, ha spiegato  Craig Newmark. “In un periodo storico che si caratterizza per la scarsa fiducia nell’informazione, il Festival Internazionale del Giornalismo offre a tutti i cittadini una discussione pubblica vitale sul ruolo dei media nella società democratica e su come conquistare e mantenere la fiducia dei cittadini”.

Craig Newmark ha partecipato come speaker nelle precedenti edizioni del 2017 e 2018 e tornerà come speaker anche quest’anno. Il fondatore di Craigslist sostiene diverse media organisations tra cui: Columbia Journalism School, Craig Newmark Graduate School of Journalism at the City University of New York, Data & Society Research Institute, The Markup, Poynter Institute for Media Studies e ProPublica.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *