NOTIZIE GOSSIP

Luca Zingaretti va in gol con Montalbano…. e anche in famiglia: con la figlia Emma è un tenerone – ESCLUSIVO


Quando smette i panni del mitico commissario, l’attore infila la tenuta da calcetto e si diverte con gli amici. E a bordo campo per lui c’è una tifosa davvero speciale… Come mostra in esclusiva il settimanale Oggi

Luca Zingaretti stravince in tv con i nuovi episodi di Montalbano: sono stati oltre 11 milioni i telespettatori rimasti incollati davanti al piccolo schermo. Ma anche nel tempo libero… va in gol! Eccolo, nelle immagini esclusive del settimanale Oggi, giocare a calcetto. A fare il tifo per lui, a bordo campo, c’è Emma, la primogenita di Zingaretti e Luisa Ranieri – FOTO ESCLUSIVE | VIDEOINTERVISTA

Luisa Ranieri, guarda come è cambiata negli anni – FOTOGALLERY

ARRUOLATO IN SERIE B – C’è stato un momento – correva l’anno 1978 – in cui il calcio ha rischiato di guadagnare un discreto mediano, e la recitazione di perdere un fuoriclasse. Il 16enne Luca Zingaretti, l’incommensurabile Montalbano che sbanca in tv, venne preso dal Rimini, che militava in serie B. Per fortuna nostra e di Zingaretti, dopo pochi mesi, il ragazzo decise di rientrare a Roma: «Mi piaceva il pallone, ma avevo la mia prima fidanzatina, e poi era il ‘78 e io facevo politica, volevo stare a Roma e magari non parlare solo di grasso per le scarpette, anche se il tema è del tutto onorevole e mi avvince ancora».

Luisa Ranieri e Luca Zingaretti, scoppia la passione – GUARDA

OGNI SETTIMANA IN CAMPO – Lo avvince ancora al punto che ogni settimana, impegni di set o di teatro permettendo, Zingaretti raduna una mezza dozzina di amici (tra questi, il collega Jonis Bascir e il regista Marco Risi) e li sparpaglia sui campetti della capitale. «ahò, è bravissimo!» Qui lo vedete “arare” quelli di Ponte Milvio, sul Lungotevere, e alternare stop di petto a chiacchiere con la figlia Emma (FOTO), la “bordocampista” (e all’occorrenza raccattapalle) più tenera d’Italia, con una Barbie al posto del microfono. «Ahò, bravissimo eh, Montalbano! Tignoso, ma leale; duro nei contrasti e abile a far ripartire l’azione: il migliore in campo», recensisce il paparazzo che l’ha catturato per noi, e che aggiunge: «Mi sa che gli spogliatoi erano un po’ zozzi: Luca non ha fatto manco la doccia, ha preso la fija ed è tornato a casa».

Montalbano, tutto quello che (forse) non sapete sul commissario più amato della tv – GUARDA

“MEGLIO COME ATTORE” – Per dargli una pagella più completa, abbiamo però interpellato anche un professionista, sia del calcio giocato sia del calcio “parlato”: Marco Tardelli, campione del mondo nel 1982 e opinionista della Domenica Sportiva. «L’ho allenato in una partita di beneficenza, e anche con la palla tra i piedi è un grande: però lo preferisco come attore», dice Tardelli.

Alessandro Penna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *