NOTIZIE FASHION

Missguided | Bikini a 1 euro


Un bikini che costa 1 sterlina, poco più di un euro. L’operazione di Missguided non è stata apprezzata dal popolo del web.

I costumi sono molto costosi. Sono in molti a chiedersi come possono un bikini o un costume intero avere prezzi così elevati? E’ la moda. Si spera sia anche la scelta di utilizzare materiali di qualità, possibilmente non inquinanti, e di pagare il personale correttamente, evitando di sfruttare la manodopera. Probabilmente è per questo che non è stato apprezzato il brand inglese di fast fashion Missguided che ha lanciato un bikini al prezzo di 1 pound, ovvero 1.12 euro. Per noi italiani, costa come un caffè, pochissimo.

Missguided ha pensato di celebrare così i suoi primi 10 anni e di «promuovere l’emancipazione delle donne attraverso l’acquisto dei vestiti senza fare svuotare il conto in banca». Ovviamente la news ha gatto il giro del mondo. Per una volta però questa tariffa super agevolata e conveniente è stata una sorta di boomerang per l’azienda. In molti hanno infatti criticato il costume a 1 sterlina. Il motivo?

Alcuni utenti hanno dichiarato che acquistare un costume a un prezzo così basso significa essere complici di “sistemi” poco trasparenti e probabilmente di sfruttamento del lavoro. Inoltre, probabilmente non sarà confezionato con materiale sostenibile e rispettoso dell’ambiente. Ovviamente l’azienda si è difesa dichiarando che i costi sono stati assorbiti e questo modello è una sorta di regalo per donne.

Le scuse non sono servite e sui social le polemiche e le durissimi critiche non hanno fatto che crescere. Il costume in vendita era un bikini nero, con reggiseno a triangolino, estremamente basic. Ovviamente è stato ritirato dal web (se guardate sul sito non ci sono più taglie disponibili) e lo scandalo è stato soprannominato One Pound Bikini Gate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *