NOTIZIE CRONACA

Umberto Bossi in rianimazione, oggi nuovi esami. Il figlio Renzo: “Mio padre è sempre un guerriero”


Prima notte in ospedale per Umberto Bossi, ricoverato in rianimazione da ieri pomeriggio all’ospedale di Circolo di Varese, dopo essere stato colpito da un malore mentre si trovava nella sua casa di Gemonio. Il fondatore della Lega è stato sottoposto a una serie di esami che, al momento, escluderebbero la presenza di emorragie, ma in mattinata ci saranno nuovi controlli e un bollettino medico intorno alle 12. Con il Senatur ci sono sua moglie Manuela e i figli. “Papà è come sempre un guerriero, siamo in attesa dei nuovi esami dopo la caduta che gli ha provocato un trauma cranico”, ha spiegato il figlio Renzo all’Adnkronos, ringraziando tutte le persone che, in questo momento, stanno mandando messaggi di vicinanza a suo padre.

Non è ancora chiaro cosa sia accaduto ieri pomeriggio al 77enne Bossi: l’ipotesi è che abbia avuto una crisi epilettica e che per questo abbia perso i sensi e sia caduto. Trasportato in elisoccorso all’ospedale di Varese, è stato sedato e intubato e sottoposto subito a una Tac.

E i messaggi di auguri per Bossi continuano ad arrivare. Tra i tanti, quello di Silvio Berlusconi: “Bossi è una brava persona e leale e siamo amici: gli voglio bene e gli mando affettuosi auguri di pronta guarigione”.